Emergenza Covid, le indicazioni della Cei: la nota della nostra Diocesi

Di seguito il testo integrale della nota della Segreteria generale della Cei e l’annesso allegato A, inviati a tutti i vescovi e diffusi nella serata di lunedì 10 gennaio, sulle ultime norme sull’emergenza Covid.

Tra le indicazioni, si sottolineana che per le celebrazioni liturgiche nulla cambia rispetto a quanto previsto sino ad oggi, con la decisa raccomandazione di utilizzare la mascherina FFP2, il cui impiego è fortemente raccomandato anche in tutte le attività parrocchiali.

Si ricorda anche che il green pass rafforzato, la cui versione base è già richiesta a tutti gli operatori pastorali, è obbligatorio per coloro che hanno compiuto i 50 anni e per tutti coloro che vogliono accedere a bar parrocchiali, a convegni e ad attività culturali e ricreative, al chiuso e all’aperto. Non è previsto il Green Pass per i minori nelle attività che li coinvolgano.

Le attività di catechismo e gli incontri dei gruppi di pastorale giovanile possono proseguire. Non possono partecipare i ragazzi che sono sottoposti a “sorveglianza con testing” fino all’esito negativo del secondo test (da effettuarsi cinque giorni dopo il primo), anche se inizialmente negativi (qui le indicazioni del Ministero dell’Istruzione sulla gestione delle quarantene).